Sono tutti porci, ma anche questo Messina Denaro, che fa? Niente. Fa solo i suoi interessi. E non deve esserci rumore… Questo Messina Denaro, fra qualche giorno, a meno che non l’abbia gia’ fatto, secondo me si ritira”.

E’ lo sfogo di due persone ritenute vicine a Matteo Messina Denaro, intercettate nell’ambito delle indagini di Polizia di Stato e Arma dei carabinieri finalizzate alla cattura del latitante e che hanno permesso di risolvere un omicidio del 2009, con il fermo di due persone. Un delitto commesso per punire lo sgarbo di un ladro contro gli interessi della cosca del capomafia.

Parole captate che manifestano, commentano gli investigatori coordinati dalla Dda di Palermo, la crescente insofferenza verso l’immobilismo del boss: “Poi se la fa… cioe’ arrestato i tuoi fratelli, le tue sorelle, i tuoi cognati e tu non ti muovi? Ma fai bordello?… Svita tutti, dice se avete i.. Uscite fuori.. senno’ vi faccio saltare”.

Insomma, “non c’e’ piu’ niente. Io sono del parere che questo Messina Denaro, fra qualche giorno, a meno che non l’abbia gia’ fatto… Si ritira”. “E gli altri vanno a fare cose a nome suo, quando oramai lui non c’e’ piu’ qua e chissa’ dove se n’e’ andato. Andatevi a rompere.. tutti! Perche’ non c’e’ nessun accenno, un movimento, niente, cioe’ dallo tu un movimento”. “Ma che tattica e’ questa?. Dico un accenno che sei presente. O no? Niente…”.

fonte. AGI