Nell’ambito della rassegna le Stanze dello Scirocco, lunedi 7 aprile con inizio alle ore18, arriva al Teatro Selinus il giornalista e scrittore Giordano Bruno Guerri.

Già direttore del quotidiano L’indipendente, da anni collabora con Il Giornale come opinionista,arriva in città per presentare il suo ultimo libro, edito da Mondadori, dedicato alla figura del poeta Gabriele D’Annunzio. A settant’anni dalla morte del poeta ci voleva un intellettuale anticonformista come Giordano Bruno Guerri per riscoprire la complessa figura del Poeta, del Vate e del Comandante.

Lo storico e il giornalista in “D’Annunzio. L’amante guerriero”, riscopre la grandezza di queto personaggio della nostra storia letteraria,civile e politica con l’intento di assegnargli il posto che gli compete fra gli italiani. Guerri con questa biografia intende demolire un volta per tutte la diffidenza ideologica della cultura del secondo dopoguerra verso l’interprete del superomismo. Una cultura militante che ha colpito lo scrittore,il poeta,e si scagliava contro il nazionalista,l’antidemocratico,decadente,trascurando del tutto il libertario, l’uomo libero da ogni schema politico