Il parlamentare regionale del Ncd, On.le Dr. Giovanni Lo Sciuto ha chiesto al presidente della V Commissione Assemblea Regionale, On. Marcello Greco, di convocare un tavolo tecnico urgente per definire tempi certi per la risoluzione delle problematiche dei lavoratori della società Gruppo 6 Gdo srl di Castelvetrano.

La vicenda degli ex lavoratori è ormai nota, poiché allorquando la società, che era di proprietà dell’imprenditore Giuseppe Grigoli, venne confiscata al Grigoli che era stato condannato per essere stato ritenuto prestanome del capomafia Matteo Messina Denaro, la società venne posta in amministrazione giudiziaria e fu guidata dal Dott. Nicola Ribolla dal 20-12-2007 fino al novembre del 2013. La società e gli immobili sono stati confiscati e quindi sono diventati patrimonio dell’ Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati alla mafia. Allo stato attuale dei circa 250 ex lavoratori del gruppo 6 GDO, 44 di loro sono ancora in attesa di essere ricollocati al lavoro.

Abbiamo deciso di portare all’attenzione generale il grave disagio sociale che stanno vivendo le famiglie dei 44 lavoratori che oltre a non avere alcuna certezza sul loro reinserimento lavorativo, tra poche settimane esauriranno anche i benefici degli ammortizzatori sociali con le conseguenze che sono facilmente immaginabili- ha affermato l’On. Lo Sciuto- per tale motivo crediamo siamo orami improcrastinabile l’attivazione di un tavolo tecnico urgente con il Prefetto Maria Rosaria Laganà dell’Agenzia Nazionale dei beni confiscati alle Mafie, con Presidente della Regione On. Rosario Crocetta, l’Assessore regionale al Lavoro Gianluca Micciche’, il Sindaco del Comune di Castelvetrano Avv. Felice Errante, il comitato dei lavoratori gruppo 6GDO, ed responsabili dei sindacati di appartenenza di Cgil, Cisl e Uil, al fine di individuare un percorso definitivo per assicurare e garantire un nuovo posto di lavoro per i 44 ex dipendenti del gruppo 6GDO.”

Assemblea Regionale Siciliana
Gruppo Parlamentare
Nuovo Centrodestra – NCD