Come ormai consuetudine, anche quest’anno nuovo appuntamento con “Libriamoci”, progetto che mira ad alimentare nelle giovani generazioni il piacere della lettura di testi, riproponendone i contenuti attraverso l’uso di linguaggi diversi, vicini al mondo dei giovani di oggi, allo loro sensibilità, ai loro sentimenti e al loro sentire.

E così, tutte le classi terze della scuola secondaria di 1° grado dell’I.C. “Lombardo Radice – Pappalardo”, plessi “V. Pappalardo” e “E Medi”, hanno risposto con sollecitudine all’invito rivolto loro dal Liceo Classico “G. Pantaleo”, a confrontarsi insieme, attraverso la riproposizione critica di testi di vario genere, sul tema “Noi salveremo il pianeta”, argomento che da qualche anno coinvolge, anche attraverso azioni concrete e mirate, i giovani di tutto il mondo: la lotta ai cambiamenti climatici e alle gravi conseguenze per la Terra e la vita umana.

Nei due incontri del 25 Novembre e del 05 Dicembre gli alunni, sollecitati a riflettere sul rapporto tra uomo e ambiente e sull’importanza di scelte consapevoli come fondamento di ogni società civile, con le loro performances hanno riproposto con linguaggi diversi quanto appreso dalla lettura dei testi letterari scelti, trasferendo nella realtà contemporanea il pensiero degli autori studiati. Le classi terze del plesso “E. Medi” hanno affidato il loro messaggio per la salvezza del pianeta, alla drammatizzazione de “La città di Leonida”, di I. Calvino, chiudendo la loro performance con lo slogan “Cambiare si può!”; per il plesso “V. Pappalardo” le classi 3^ B e 3^C, con il lavoro “La Bellezza salverà il mondo” attraverso il brano La pulce d’acqua di A. Branduardi, e La pioggia nel pineto di G. D’Annunzio, hanno voluto far riflettere sull’importanza del rispetto della bellezza e dell’armonia del creato come fondamento di quell’ordine ed equilibrio di tutti gli elementi naturali che, se violati, portano soltanto alla distruzione, la classe 3^D ha affidato le proprie riflessioni e il proprio messaggio di salvezza e tutela dell’ambiente ad una drammatizzazione coronata dalla coreografia sulle note di “Earth Song Official”, di M. Jackson e la classe 3^A, infine si è cimentata nella composizione del brano Salviamo il pianeta, lavoro inedito, il cui testo è stato interamente scritto e cantato dagli stessi alunni.

Si può pertanto affermare che al di là della eccellente qualità delle performances gli alunni hanno dato prova di aver interiorizzato il messaggio dell’iniziativa e hanno potuto verificare l’importanza della lettura e dell’approfondimento letterario, vera chiave di volta per una futura società improntata al senso critico ed al rispetto dell’ambiente, anche nella pratica quotidiana.
Al progetto Libriamoci, cui hanno aderito anche gli alunni di altre classi che hanno approfondito il tema nelle proprie aule scolastiche, seguiranno altri appuntamenti nell’arco dell’a.s. per favorire una sempre maggiore consapevolezza di sé, tramite le potenzialità ed i benefici offerti dalla lettura di un testo.