Un tuffo a mare. Buon cibo, vacanza ma anche…boxe. Il campione di pugilato Patrizio Oliva è tornato in vacanza a Tre Fontane e questa sera (ore 20, piazza Favoroso) sarà sul ring della serata dedicata alla boxe e al kick-boxing, organizzata da Biagio Vitrano e Paolo Passanante. Due discipline insieme che daranno spettacolo. Sul ring combatteranno Antonio Gualtieri e Jorge Ortiz per la categoria Superwelter. Ma combatterà anche campobellese Luca Indelicato, giovane promessa della boxe. Poi la sfida per due titoli italiano ed europeo di kick boxing: il trapanese Gaspare Madone (attuale detentore del titolo) sfiderà Michael Miliè mentre Davide Zuccaro combatterà con Samuel Moreno per la conquista del titolo europeo, attualmente vuoto.

Patrizio Oliva stamattina ha incontrato gli atleti presso l’hotel Zahira di Tre Fontane. Lui è considerato uno dei maggiori campioni che la storia del pugilato italiano può vantare: «La boxe? È uno sport che sta morendo – ha detto Oliva – perché le scelte federali hanno guardato con attenzione ai dilettanti e meno ai professionisti. E poi, il pugilato è scomparso dalla tv…». A Tre Fontane Patrizio Oliva e la sua famiglia sono ospiti di Enzo Indelicato, ex pugile («ci siamo conosciuti durante un campionato dilettantistico a Napoli..»). «Tre Fontane è la mia seconda città» ha detto Oliva che, seppur in vacanza, non manca di dare una mano d’aiuto all’amico Enzo che nella palestra “Encierro” allena un gruppo di allievi. L’impegno è quello di far risorgere il pugilato a Campobello di Mazara, che per decenni visse momenti di gloria con pluri campioni provenienti dal vivaio della “Pugilistica San Vito”, oggi scomparsa.

Davide Zuccaro e Samuel Moreno.

Patrizio Oliva col giovane pugile Luca Indelicato.

Gaspare Madone e Michael Miliè.