L’Associazione Nuova Direzione, impegnata dal 1996 in studi e ricerche sulle politiche pubbliche, specialmente nei settori delle politiche sociali e delle politiche di sviluppo sostenibile, insieme al Comune di Castellammare del Golfo – località d’origine di una importante comunità siculo-americana, traendo spunto dalla ricorrenza della Festa del Ringraziamento (Thanksgiving Day), intende promuovere un’iniziativa che si candida a divenire un momento periodico di rilancio delle radici culturali della nostra società, ma anche di riflessione sul più che attuale tema delle migrazioni.

Mai come in questo tempo – sostiene la presidenza dell’Associazione Nuova Direzione – delicato, difficile, faticoso (specie rispetto al Nostro Territorio, una terra nella terra di Sicilia), sembra bello, opportuno, attuale e giusto recuperare il senso di una identità fatta di valori, gemme preziosissime che, tutte insieme, compongono l’essenza di una Comunità. Una Appartenenza che, ricca di una sana diversità al suo interno, riesce ad imporsi pacificamente quale testimonianza e faro di salvezza e speranza.

Per questo la festa – continua la nota dell’Associazione – del THANKSGIVING (Ringraziamento), proveniente dall’esperienza statunitense, però parte sostanziale della Tradizione acquisita dalle comunità siciliane emigrate in America, riesce ad essere emblema di valori da custodire nella Memoria (ieri), da vivere come Testimonianza (oggi) e da tramandare. Ecco, dunque, che, a tutte le latitudini, con tutti i colori di pelle, in ogni tempo e facendo perno sulla comune spiritualità umana, con coraggio, senza paura, tentiamo anche qui di darci una opportunità di speranza. Fare tesoro della esperienza, delle difficoltà, che abbattono vanità, orgoglio e presunzione e trovare l’umiltà ed il coraggio di tendere la mano, da un lato e di stringerla, dall’altro, per unirsi nell’impegno, nel “buon lavoro”, a costruire, uno accanto ed in sostegno dell’altro, la possibilità di una sana e pacifica vita per tutti, diviene così una feconda vita nuova, diviene pace e diviene futuro.

Ed è questo – proseguono gli esponenti dell’Associazione Nuova Direzione – il messaggio, importantissimo che viene oggi dal popolo siciliano. Noi, emigranti, insieme al Nuovo Mondo di immigrati, possiamo e dobbiamo dire GRAZIE del dono ricevuto e della opportunità di poter costruire il futuro di quest’isola. Per celebrare questo intento, pertanto, vogliamo organizzare, nel corso dell’ultimo fine settimana del prossimo novembre, una manifestazione nel cuore del Territorio di una delle maggiori Comunità siculo-americane: Castellammare del Golfo, proponendoci di far sì che la manifestazione divenga un appuntamento annuale che, via via, chiami tutte le municipalità sedi di comunità siculo- americane. In particolare ospiteremo la mostra allestita ad Ellis Island dalla Rete dei musei siciliani dell’emigrazione, dove in 120 pannelli si racconta il grande esodo dei siciliani nelle Americhe. Celebreremo convegni e dibattiti con la partecipazione di numerosi esperti sui temi in trattazione. Sarà con noi la Banda municipale del Comune di Castellammare del Golfo, una rilevantissima rappresentanza della Comunità siculo-americana, rappresentata dal suo Sindaco, che ha partecipato alle celebrazioni dell’ultimo Columbus Day in New York, insieme alla prestigiosissima Associazione Joe Petrosino. Verranno a trovarci anche le scolaresche, non solo per vedere anche il docufilm Fuocoammare ma anche, tramite il diretto intervento dei dirigenti scolastici degli Istituti del Territorio interessati, per testimoniare la memoria e l’impegno che stanno al cuore della manifestazione indetta.

Vogliamo – in conclusione affermano i vertici di Nuova Direzione – che l’occasione di questa manifestazione promuova e sostenga, con noi, altre comunità, associazioni, reti di produttori, inverando anche un’occasione di servizio ed integrazione rivolta a soggetti meno fortunati, immigrati e non, in un pasto conviviale in questa occasione del Thanksgiving. Riecheggiando la tradizione, ricordiamo che i padri pellegrini, perseguitati in patria a causa della loro Fede ed esuli, in difficoltà dopo un lungo, difficile e pericoloso viaggio per mare, in terra straniera, vennero aiutati ed istruiti dai nativi d’America ad impiantare coltivazioni ed allevamenti che potessero produrre frutto nella nuova terra ospitante, consentendo, così, agli esuli di sopravvivere ed intraprendere un nuovo percorso di vita insieme alle popolazioni autoctone.

Secondo la tradizione, il fecondo raccolto derivatone venne festeggiato da tutta la neocomunità integrata con un gioioso ringraziamento al Dio di tutti per la Provvidenza ricevuta, che venne condivisa anche con i più bisognosi. Allora non c’è chi non veda il nesso tra l’esperienza della emigrazione, che abbiamo vissuto un secolo fa e quella della immigrazione, così attuale e delicata per la vita odierna della nostra Terra e della Genti del Mediterraneo. In questo quadro si ritiene auspicabile la partecipazione della Arcidiocesi di Agrigento a completamento dell’arco logico-sostanziale della manifestazione, sommessamente ritenendo questa, oltreché una felice opportunità di partecipazione collaborativa, anche una provvida occasione per avviare iniziative congiunte tra le Diocesi interessate dalle tematiche delle migrazioni. Tutto il Territorio e le sue sane componenti verranno invitate e chiamate a contribuire allo svolgimento della manifestazione, che merita di assurgere ad appuntamento periodico in cui la Comunità, tutta insieme, possa, ricordando, ringraziare ed acquisire la giusta consapevolezza per l’intrapresa dei più opportuni nuovi cammini verso il futuro.

Programma – 23-25 novembre 2017

Giovedì 23 novembre

Calatafimi Segesta – Angimbè Relais (SS 113, km. 338,4)

ore 16.00 Inaugurazione della mostra “Sicilian Crossings to America and Derived Communities” – alla presenza del Sindaco di Castellammare del Golfo- N. Coppola e del Presidente della Rete dei Musei siciliani dell’Emigrazione- M. Saija.

ore 17.30 Proiezione “La grande migrazione dei siciliani in America 1870 – 1924”
Segue dibattito, parteciperanno:

• M. Saija – UNIPA: Dip. Sc. Politiche e relazioni internazionali/ Rete Musei sic. Emigrazione;
• Mons. G. Aguanno – Dir.Ufficio Diocesano Pastorale sociale e il Lavoro di Trapani.
• U. Augugliaro- Pres. Prov.le MCL;
• C. Pumilia – Fond. Orestiadi

ore 19.30 Mensa di Ringraziamento offerta dall’Associazione “La mano di Francesco”- Castellammare del Golfo.
ore 20.30 Banda Municipale del Comune di Castellammare del Golfo “in Concert”.

Venerdì 24 novembre

Calatafimi Segesta – Angimbè Relais (SS 113, km. 338,4)

ore 15.30 Visita della mostra “Sicilian Crossings to America and Derived Communities” da parte delle
scolaresche del territorio e orientamento sui temi della manifestazione.

ore 16.30 Proiezione del film “Fuocoammare”.

Segue dibattito “Cooperazione internazionale per lo sviluppo sostenibile, il contrasto allo Human trafficking ed alla Criminalità transnazionale”, parteciperanno:

· A. M. Corradini – Associazione Joe Petrosino;

· P. L. Matta – Libera Università della Politica;

· A. La Spina – LUISS;

· S. Marchica, – Laboratorio Diritti Umani di Agrigento: Avvocato migrazionista;

· S. Costantino- UNIPA: Dip. Sc. Politiche e relazioni internazionali;

· A. Villafranca- Esperto di relazioni internazionali;

· L. Furco – Associazione Nuova Direzione/ Agenzia per il Mediterraneo;

· A. Pennisi- Direttore Generale Istituto di Credito Cooperativo Don Rizzo Alcamo;

· V. Mione- I.T.E.T. “Girolamo Caruso” Alcamo.

ore 19.30 “Agri-aperitivo” a cura della Associazione Produttori Agricoli Siciliani- Alcamo.

Sabato 25 novembre

Calatafimi Segesta – Angimbè Relais (SS 113, km. 338,4)

ore 10,00 Tavola Rotonda “Il Cibo, la Bellezza e il Sacro”, parteciperanno:

· G. Marrone – UNIPA: Dip. Culture e Società;

· L. Biondo – Polo Regionale di Trapani e Marsala per i Siti Culturali; Parco Archeologico Lilibeo – Museo Agostino Pepoli;

· D. Brignone – Storica dell’Arte;

· N. Nocilla – Accademia Italiana della Cucina- Sicilia occ.;

· S. Amato – Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Palermo;

· D. Scalone – Ordine dei Tecnologi Alimentari;

· P. Columba – UNIPA: Dip. S.A.A.F.;

· F. Trapani – UNIPA: Dip. Architettura;

· C. Pulvino – DIAITA;

· G. Mandina – Istituto Alberghiero (I.p.s.e.o.a.) di Erice.

ore 13.45 Preghiera di Ringraziamento

a seguire Degustazione prodotti del Territorio a cura del I.p.s.e.o.a “Ignazio e Vincenzo Florio” di Erice.