Tra Camera di Commercio e Prefettura di Trapani è stato firmato un protocollo d’intesa per favorire la legalità e la trasparenza dell’attività d’impresa nel territorio della provincia di Trapani. Il documento vuole essere un valido strumento per evitare il rischio di infiltrazione delle organizzazioni criminali nell’economia, in forza della rilevante capacità economica di cui esse dispongono attraverso il reimpiego di ingenti capitali di provenienza illecita.

«Il Protocollo è di importanza fondamentale per garantire un efficace e pervasivo controllo del tessuto economico e imprenditoriale della provincia e, quindi, promuovere la cultura della legalità nel territorio. Si tratta di una pietra miliare nell’attività di contrasto all’attività organizzata e un chiaro modello collaborativo e di sinergia fra istituzioni», ha detto il Prefetto di Trapani, Tommaso Ricciardi.

«La collaborazione della Camera di Commercio sarà fattiva mettendo a disposizione la nostra piattaforma con i dati di Infocamere affinché ci possa essere un costante monitoraggio da parte di Prefettura e Forze dell’ordine», ha detto Giuseppe Pace, Presidente Unioncamere Sicilia. «Il contrasto alla mafia è tra le priorità delle aziende che desiderano vivere sane in un contesto civile e la sicurezza delle imprese, e quindi della intera collettività, e la trasparenza di comportamenti e atti vengono prima di ogni cosa», ha concluso Pace.