Ancora poche ore e potremo dire addio al 2019 e dare il benvenuto al 2020. E, come di consueto, nel farci gli auguri con le persone più intime ma anche con gli amici, ci sentiremo dire: «Speriamo che l’anno che verrà sia migliore di quello passato». Anche la fine del 2019 è l’occasione per fare bilanci. I sindaci tirano le somme di 365 giorni di amministrazione, le aziende fanno inventari e, anche a noi di CastelvetranoSelinunte.it, tocca ricordar(vi)ci cosa è stato l’anno che ci lasciamo alle spalle. I social ci hanno abituato oramai a non fare più memoria del passato, anche quello prossimo di qualche giorno. Ma per andare avanti è necessario leggere la storia, ossia cosa è successo nel nostro territorio.

Per la redazione di CastelvetranoSelinunte.it il 2019 è stato un lungo anno di lavoro e di successi. Qui sotto pubblichiamo alcune delle notizie più lette sul nostro sito di informazione, escludendo, volutamente, i servizi di cronaca che, si sa, fanno numeri già da sé. Nella classifica cantano vittoria i servizi dove abbiamo raccontato le storie di persone (una su tutte quella di Giovanni Benito Firenze che percepisce il RdC ma si dedica – gratuitamente – alla cura della sua città) e quelle di successo nel mondo per il nostro territorio (come gli scavi della “New York University” e il Google Camp a Selinunte).

Con la chiusura del 2019, CastelvetranoSelinunte.it archivia anche il primo anno di vita come testata giornalistica iscritta regolarmente al Tribunale, che ha rafforzato la già presenza per dodici anni come blog di informazione più letto nella Valle del Belìce. Del lavoro fatto siamo abbastanza soddisfatti. In questo anno abbiamo ancor di più fidelizzato il rapporto coi nostri lettori e con i nostri inserzionisti, al quale va sempre il nostro grazie. Sono le cifre che danno contezza di ciò: si sono raddoppiati il numero di accessi unici sul sito e la durata media di permanenza all’interno di ogni articolo oggi supera il minuto e mezzo. Chi sfoglia dentro i nostri servizi significa che li legge attentamente, non fermandosi solamente ai titoli.

Cari lettori, ci lasceremo il 2019 come un anno pieno di successi, consapevoli di essere stati al servizio del territorio, avendo dato la giusta attenzione ai fatti, agli uomini che la vivono, alle criticità e alle “buone notizie” che ci rinforzano nella speranza di andare avanti. A voi tutti, un buon 2020.

Segue la lista dei 5 articoli più letti su CastelvetranoSelinunte.it

Percepisce reddito di cittadinanza: “In cambio pulisco la città”

Pasta e tenerumi, la minestra contadina dell’estate

Google Camp: anche Naomi Campbell a Selinunte – LE FOTO

Gucci a SELINUNTE, riprese video non solo al Parco – LE FOTO

Selinunte, ritrovamenti unici: cervo rosso e toro adulto – VIDEO