La sentenza è alquanto curiosa. Il giudice di pace di Bari, Marilia Bonelli, ha condannato la compagnia aerea irlandese “Ryanair” a risarcire i danni morali nei confronti di un genitore che per colpa del ritardo di un volo della Ryanair non ha potuto assistere alla laurea del figlio, definendola come una «perdita irreparabile». Ryanair dovrà risarcire il papà del neo laureato a Milano, con 1.131 euro.

Il fatto è successo nel 2019. Il volo sarebbe dovuto partire alle 6,30 dall’aeroporto di Bari direzione Orio Al Serio-Bergamo. Ma viene annunciato il ritardo. Passano le ore e l’aereo decollerà soltanto alle 19,17. Troppo tardi e il papà non potrà assistere alla laurea del figlio. Così l’uomo chiede aiuto al sito rimborsovoli.it

Il papà non si accontenta del rimborso del biglietto. Così l’avvocato Michele Tarquinio, fondatore della piattaforma, presenta ricorso. Ora la sentenza del giudice di pace che ha condannato “Ryanair” per i danni morali con 500 euro, oltre a pagare la compensazione di 250 euro prevista dalle norme Ue, il prezzo del biglietto di 73,04 euro e 308 euro di spese legali.