Da stamattina sui social non si è potuto fare a meno di notare foto e video che ritraevano le tante autovetture in attesa di imbarcarsi sul traghetto da Villa San Giovanni a Messina. Una in particolare destava l’attenzione per le sue stranezze, una Renault 4 traballante, che pare sarebbe partita dalla Francia e avrebbe attraversato tutte le zone “rosse” italiane, fino a traghettare e arrivare in Sicilia. Tramite post sui social la vettura è stata seguita con video e foto dal 18 marzo. Pare che la destinazione dell’auto fosse la provincia di Catania. Ad Acitrezza, frazione di Aci Castello, il mezzo e le persone che vi erano a bordo sarebbero state controllate dagli agenti della locale Polizia Municipale, come ha scritto il sindaco Carmelo Scandurra su Facebook.

Il giornale LiveSicilia.it, attraverso la visura presso il pubblico registro immobiliare, ha ricostruito tutti i retroscena di questo strano mezzo. Sul tetto, legati alla meno peggio, ci sono bagagli di ogni tipo, dagli utensili domestici al necessario per dormire. Dalla visura nel registro immobiliare tra Olanda e Italia emergerebbe che la targa è stata rilasciata per un “autocarro privato per il trasporto di cose con il cassone a sponde”.