Dopo i 15 milioni di euro di Cado dalle nubi, e i 45 milioni di Che bella giornata, Luca Medici alias Checco Zalone torna al cinema con “Sole a catinelle”, in sala dal 31 ottobre.

Il comico pugliese torna al cinema con la storia di un papà che affronta la crisi a modo suo pur di portare il figlio in vacanza. Il film esce in oltre 1200 sale: un record assoluto! Impossibile non andare a vederlo.

L’ironia tagliante di Zalone, che ha scritto il film con il regista Gennaro Nunziante:

Il nostro Checco è un prodotto di vent’anni di berlusconismo refrattario alla crisi, ma gli vuoi bene perché è uno che ci crede. Ridere della crisi non è facile, ma questo è un film, non un’analisi sociologica. E il nostro imprenditore di se stesso finirà bertinottiano, d’altronde non lo fanno anche i politici?

Ecco gli orari degli spettacoli presso il Cinema “Marconi” di Castelvetrano: 18:00 – 20:15 – 22:30 (info su www.cinemarconi.it). Domenica 3 novembre, ulteriore spettacolo alle ore 16:00


TRAMA DEL FILM

“Se sarai promosso con tutti dieci papà ti regala una vacanza da sogno”. È questa la promessa che Checco fa al figlio Nicolò. Fin qui tutto bene, il problema è che Checco, venditore di aspirapolvere in piena crisi sia con il fatturato che con la moglie, non può permettersi di regalare al figlio nemmeno un giorno al mare.

E quando Nicolò riceve la pagella perfetta, la promessa va mantenuta. Fortuna che a Checco non manca l’ottimismo; partito con la speranza, delusa, di vendere qualche aspirapolvere ai suoi parenti in Molise, si ritrova a casa di Zoe, una ricchissima ragazza che ha un figlio proprio dell’età di Nicolò. Nasce un’amicizia tra i due bambini e Zoe “adotta” Checco e Nicolò e li fa entrare nel suo mondo: inviti a party esclusivi, bagni in piscine fantastiche e ancora yacht, cavalli, campi da golf, serate a Portofino.