In questo tempo di pandemia moltissime attività commerciali hanno sofferto, e non poco. Tra queste ci sono i ristoranti, penalizzati dai Dpcm dapprima con la chiusura totale poi con l’apertura sino alle 18 per i posti a sedere. Mesi di difficoltà, tra mancati guadagni e i costi di gestione da affrontare. È stato un periodo nero, insomma. I ristoratori, però, guardano con speranza e fiducia il futuro. A partire da queste festività di Natale. Ecco perché cinque ristoranti di Castelvetrano – “Magie”, “L’Arte del gusto”, “La Collinetta”, “Golden Queen” e “Regina” – hanno promosso un’apertura straordinaria a pranzo sino al 6 gennaio. Una vera sfida in questo tempo di Covid-19.

«L’obiettivo di questa iniziativa è quella di fornire un’informazione chiara al cliente – spiega Giuseppe Calcara del ristorante “Magie”, perché venire al ristorante significa socialità condivisa grazie al piacere gastronomico, sicurezza alimentare e rispetto delle regole». Il tutto è nato da una telefonata. Poi una riunione e l’idea nata sul vecchio detto “l’unione fa la forza”.

Il mettersi insieme per i cinque ristoratori è stata anche l’occasione per invogliare i clienti a tornare a frequentare i ristoranti, perché sono sicuri, stuzzicati anche da menù particolari che verranno proposti per il pranzo di Natale e quello di Capodanno, a un prezzo identico in ogni ristorante. «Ai clienti applicheremo un 10% dell’extra Cashback ma ognuno di noi farà anche un regalo ai clienti», spiega Calcara.