Si sono concluse Sabato 28 Settembre la XIII rassegna culturale Castello Grifeo e la XVI edizione di “Artemusicultura”: due mesi di eventi e spettacoli che hanno soddisfatto le aspettative degli organizzatori, grazie alla grande affluenza del pubblico, e che confermano ancora una volta come simili manifestazioni siano ormai entrate nel giro degli eventi culturali più importanti della Sicilia.

La rassegna Artemusicultura, secondo le parole del sindaco di Partanna, rappresenta un’opportunità di aggregazione sociale e culturale, e contribuisce allo sviluppo economico del territorio, costituendo allo stesso tempo un riferimento per gli operatori turistici della provincia di Trapani. La volontà del sindaco e della giunta, per gli anni a venire, è senz’altro quella di continuare a offrire spettacoli a tutto tondo, con la partecipazione di artisti di primo piano del panorama musicale italiano, capaci di attirare un vasto pubblico che con l’occasione può ammirare le bellezze naturalistiche, architettoniche e archeologiche di Partanna e dintorni. 

Gli artisti che hanno partecipato alla rassegna di quest’anno

Gli artisti che sono intervenuti quest’anno alla manifestazione sono stati uno dei motivi del rinnovato successo di Artemusicultura: tra i nomi più noti, citiamo Giusy Ferreri, Max Gazzè, Le Vibrazioni e Teo Mammuccari che ha divertito il pubblico con il suo show “Più bella cosa non c’è”. 

Un pubblico che ha approfittato delle manifestazioni di quest’estate per accorrere numeroso, affollando gli hotel e le strutture ricettive di ogni tipo, come i tanti b&b del territorio, sempre più facilmente accessibili grazie ai motori di prenotazione online che semplificano oggi la ricerca, anche all’ultimo momento, delle strutture ideali per trovare una sistemazione in base alle proprie esigenze. 

Chi ha voluto trascorrere più di una settimana nel territorio di Partanna e dintorni, ha potuto contare anche sul clima davvero favorevole di quest’estate, che ancora regala giornate di sole e di gran caldo, una caratteristica immancabile delle estati siciliane. 

Ma ad attirare i tanti turisti che hanno seguito le manifestazioni, hanno contribuito anche il teatro e le commedie dialettali, il festival enogastronomico “Street food fest”, le consuete “Notti bianche” e la rassegna “Chateau jazz”, che ha riservato agli amanti del genere tre serate di musica dal vivo davvero apprezzate dal pubblico.

Max Gazzè e il suo On The Road Tour 2019

Tra gli eventi che più hanno convinto e divertito il pubblico quest’anno, e che hanno richiamato il maggior numero di persone, va senz’altro citato il concerto di Max Gazzè del 20 agosto. La grande  affluenza di pubblico ha decretato un prevedibile tutto esaurito, grazie alla maestria del cantautore romano che ha deliziato il pubblico di fan con un concerto del suo “On The Road Tour 2019”.

Numerosi i brani che hanno garantito a Max Gazzè e alla sua band, peraltro accompagnata da una sezione fiati di alto livello, un successo annunciato e confermato, grazie anche a brani famosissimi e ormai entrati nella musica italiana più apprezzata degli ultimi decenni. 

Da “Cuore scalzo” a “La Favola di Adamo ed Eva”, passando per “I tuoi maledettissimi impegni” e la notissima “Una musica può fare”, il concerto ha avuto momenti di grande divertimento , complice anche la simpatia innata dello scanzonato cantautore, che ha ancora una volta conquistato il pubblico presente.

foto. Wikipedia