E’ la notte della Superluna, l’unica visibile del 2017. E’ una Luna piena che appare nel cielo circa il 7% più grande e il 16% più brillante perché si trova nel punto della sua orbita ellittica più vicino alla Terra (perigeo).

Questo è accaduto altre quattro volte nel 2017, ma si trattava di Lune nuove, era perciò impossibile vederle. Nuvole permettendo, lo spettacolo è assicurato ovunque: basta alzare gli occhi al cielo. Purtroppo le luci delle città possono rendere più difficile apprezzare la maggiore brillantezza, ma si può comunque osservare che la Superluna piena appare un po’ più grande di una normale Luna piena. La distanza dalla Terra è infatti pari a 357.495 km, contro la distanza media di poco più di 384.000 km, spiega l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile scientifico del Virtual Telescope.

Al confronto, la più piccola luna piena nonché la meno brillante del 2017, quella del 9 giugno, era distante dalla Terra 406.268 km, vale a dire la Superluna piena del 3 dicembre è circa 50.000 chilometri più vicina.

fonte. ANSA