Anche il consigliere comunale Rosy Milazzo (Insieme si può) muove critiche verso il sindaco Enzo Alfano. La Milazzo, in queste ultime settimane, è stata lontana dal palazzo comunale per motivi di salute. Ora è in fase di ripresa. Secondo la Milazzo il sindaco «non ha mai voluto nessun dialogo», scrive in una nota. Il riferimento è alle consultazioni bluff con le forze di minoranza che il primo cittadino ha fatto qualche settimana addietro, per poi nominare tre nuovi assessori tecnici, tutti d’area M5S.

La Milazzo riconosce la volontà del dialogo al Presidente del consiglio comunale Patrick Cirrincione, pentastellato anche lui e vicino al sindaco. All’interno del massimo consesso civico Alfano ha perso la maggioranza. Poi la Milazzo critica Alfano sulla proposta del sindaco di trovare professionalità (proprio dal nostro giornale il primo cittadino lanciò l’appello ai professionisti): «Tutto solo per tappare i piccoli buchi visto che i grandi già sono stati assegnati. Specchietto per le allodole. Dove sono finiti i concetti di lealtà e trasparenza?», s’interroga la Milazzo.