[di Antonio Colaci] Collins ha dimostrato di essere migliore di tanti concittadini di Castelvetrano e, invece di bighellonare agli angoli delle strade o fare di peggio (come purtroppo tanti altri immigrati) ha lavorato sodo e continua a farlo per il bene della comunità che lo accoglie. Pulisce le strade e si rende disponibile per lavori che migliorino il decoro della città. Non chiede niente in cambio, ma i buoni castelvetranesi sanno come dirgli grazie e ricompensarlo. Ieri, ancora una volta, ha ripulito da solo due strade del centro, Via Marconi e Via D’Alessi, dove chi è stipendiato per farlo non pulisce mai.

Collins è arrivato nel 2017 dalla Nigeria e purtroppo rischia di essere espatriato perché, ai suoi ricorsi fatti per ottenere una proroga del permesso di soggiorno, le autorità italiane preposte hanno risposto che nel Paese da cui viene non c’è una situazione tale da avere giustificato la sua fuga. Stamane Collins mi ha mandato dei filmati ricevuti dalla zona di provenienza che dimostrerebbero tutto il contrario.

Io sarei per l’espatrio immediato di delinquenti e fannulloni. Ma Collins per me è una brava persona che andrebbe aiutata. Sto cercando di trovargli un modo per rimanere in Italia e lavorare. Qualcuno mi vuole aiutare?

Antonio Colaci