ASCOLTA L'ARTICOLO

In merito all’articolo pubblicato in data odierna (clicca qui) sulla notizia diffusa dai carabinieri riguardo l’arresto di un uomo di 49 anni di Castelvetrano, l’avvocato Matilde Mattozzi, a tutela del suo mio assistito, precisa quanto segue.

«Non corrisponde al vero che la sostanza stupefacente sia stata rinvenuta nella cassetta di scarico del wc. Ho personalmente assistito alla perquisizione e la sostanza è stata rinvenuta in un tombino posto a servizio dell’intero condominio. Allo stesso modo non è stato rinvenuto nulla che possa far presumere la destinazione allo “spaccio” della sostanza stupefacente rinvenuta ; in casa del mio assistito non sono stati in alcun modo rinvenuti “materiali idonei al confezionamento in dosi e al taglio della droga”», conclude il legale.

 

AUTORE.