Essepiauto

La pubblicazione del libro “La Chiesa di fronte alla criminalità organizzata“è un progetto a cura del Prof. Antonello De Oto e Salvo Ognibene con i contributi di ecclesiastici e docenti universitari come mons. Vincenzo Bertolone, Domenico Bilotti, Luigi Mariano Guzzo, mons. Corrado Lorefice, Giuliano Palagi, mons. Michele Pennisi e Isaia Sales.

Il libro pubblicato da BUP, ha come tema oggetto di questo studio a più voci, anche grazie alla nuova stagione inaugurata da Papa Francesco, un positivo punto di non ritorno. La beatificazione di padre Puglisi e i diversi decreti emanati dai vescovi negli ultimi anni offrono l’occasione di riflettere su un tema tanto delicato quanto controverso e la scomunica del Pontefice ai mafiosi, come pure i diversi anatemi pronunciati contro la pratica della corruzione in questi primi anni del suo pontificato, pongono interrogativi a cui è necessario rispondere.

Di questo cambio di passo della Chiesa e di quel sogno di una “Chiesa povera per i poveri” anche la società italiana è ora edotta e sembra oggi opportuno soffermarsi, grazie ai contributi di studiosi, sulle nuove sfide offerte in questa fase dal diritto penale ecclesiastico.

Antonello De Oto Professore Associato presso l’Università di Bologna dove insegna Diritto delle religioni e Diritto ecclesiastico italiano e comparato. Autore e curatore di molte pubblicazioni di diritto ecclesiastico

Salvo Ognibene, laureato in giurisprudenza all’Università di Bologna ha discusso una tesi sui rapporti tra Chiesa, mafia e religione. Tra le sue pubblicazioni: La voce dei preti; Il primo martire di mafia; L’eredità di Don Padre Pino Puglisi.