E’ prossima ad arrivare nelle case degli italiani la cosiddetta ‘busta arancione’, contenente una simulazione dell’importo della pensione futura sulla base di quanto finora versato, della retribuzione attesa e della data di uscita dal lavoro.

Da metà della prossima settimana, le prime buste arriveranno a domicilio, con l’obiettivo di farle pervenire a 7 milioni di lavoratori del privato e 1,5 milioni del pubblico fino ad oggi non ancora in possesso del Pin dell’Inps o dello Spid, la chiave digitale unica per i servizi della P.a. L’obiettivo finale è quello di raggiungere 18 milioni di cittadini entro la fine dell’anno.

busta arancione INPS