ASCOLTA L'ARTICOLO

C’è stata anche la ballerina di Campobello di Mazara Asja Gentile nel cast del musical “Mafia: il mondo parallelo”, messo in scena all’auditorium Parco della musica di Roma. Lo spettacolo dalla drammaturgia originale è stato ideato, coreografato e diretto da Valeria Vallone, impegnata nel sociale e nelle sperimentazioni del Teatro danza e dei linguaggi trasversali. L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con la DIA (Direzione Investigativa Antimafia) e l’Osservatorio Tecnico Scientifico per la Sicurezza, la Legalità e la Lotta alla Corruzione della Regione Lazio, con il patrocinio della Fondazione Falcone, con il Sostegno Morale della Federazione Italiana Unesco e il sostegno di CGIL Roma e Lazio.

Tra i 14 danzatori provenienti da tutta Italia c’era anche Asja Gentile. La giovane, 24 anni, pratica danza classica e contemporanea da quando aveva 6 anni. Attualmente segue corsi di danza presso il Dance Arts Faculty di Roma. Testimonial d’eccezione dello spettacolo è stata l’Étoile Internazionale Eleonora Abbagnato, emblema della danza nel mondo. Attraverso un linguaggio emozionale lo spettacolo è un viaggio trasversale all’interno dei turbamenti di chi è coinvolto nella vita di mafia, dalla la storia disperata di Giuseppe Di Matteo, il bambino con la passione per i cavalli, figlio di un pentito, ucciso con l’acido dopo 779 giorni di prigionia, al maxiprocesso, alla strage di Capaci e alla costituzione della DIA.

AUTORE.