ASCOLTA L'ARTICOLO

Il GAL Valle del Belice ha deciso di avviare un percorso di partecipazione per dare vita ad un “Contratto di Fiume” su tutto il bacino idrografico del Medio e Basso Belice. L’obiettivo è quello di giungere in breve tempo ad un accordo di programmazione strategica, negoziata ed integrata finalizzata alla tutela e corretta gestione delle risorse idriche, valorizzazione del territorio e dei bacini idrografici, insieme alla riqualificazione ambientale, alla rigenerazione socio-economica e alla salvaguardia del rischio idraulico.Il territorio inizialmente interessato al Contratto di Fiume sarà quello del’intero GAL VAlle del Belice (Comuni di Caltabellotta, Contessa Entellina, Gibellina, Menfi, Montevago, Partanna,
Poggioreale, Salaparuta, Salemi, Sambuca di Sicilia, Santa Margherita di Belice, Santa Ninfa) e dei Comuni di Castelvetrano e Campobello di Mazara. Sarà inoltre possibile avviare delle collaborazioni con altri Contratti di Fiume in corso di attivazione nei territori circostanti.
Vogliamo quindi invitare tutti i soggetti, pubblici e privati, interessati a concorrere a questo tipo di pianificazione strategica del territorio a partecipare al primo incontro di presentazione del percorso che si terrà Mercoledì 1 dicembre alle ore 16,00 online attraverso la Piattaforma G-MEET al seguente indirizzo meet.google.com/okm-bpvo-vnd . Al confronto parteciperà anche l’Arch. Sebastiano Muglia esperto nella gestione dei Contratti di Fiume e
Referente del Tavolo Nazionale di Pilotaggio dei CdF e delegato per la Regione Siciliana.

L’incontro sarà aperto dal Presidente del GAL Valle del Belice, e Sindaco di Santa Margherita di Belice, Francesco Valenti.

AUTORE.