Continuano gli attestati di solidarietà nei confronti della Polizia Locale di Castelvetrano dopo gli atti intimidatori degli scorsi giorni. Ai messaggi di solidarietà divulgati dopo la notizia dell’atto intimidatori, si sono aggiunti quelli del Circolo Lega Castelvetrano Selinunte e delle associazioni CODICI:

Il coordinamento provinciale lega salvini premier e il circolo Lega Castelvetrano Selinunte esprime profonda solidarietà al comando dei vigili urbani e a tutti gli agenti per il grave episodio che li ha coinvolti nei giorni scorsi. Attendiamo che le forze dell’ordine indaghino e riescano ad individuare il responsabile o i responsabili di questo vile gesto e ci permettiamo di evidenziare che la presenza di telecamere di sorveglianza in punti strategici della città (ad esempio proprio di fronte gli edifici che costituiscono la sede delle forze dell’ordine), non solo costituirebbero un deterrente per i malfattori, ma agevolerebbero il lavoro che le forze dell’ordine svolgono a tutela di noi cittadini nell’individuare i responsabili di questi insani atti. Ci auspichiamo che, un provvedimento che predeva l’installazione di telecamere, venga preso nel più breve tempo possibile”

Le associazioni CODICI SICILIA, CODICI ONLUS – CENTRO PER I DIRITTI DEL CITTADINO e CODICI AMBIENTE condannano i vili atti intimidatori commessi recentemente ai danni del Comandante dei Vigili Urbani di Castelvetrano e dello stesso Corpo di Polizia. I danni cagionati alla vettura personale del primo e il proiettile sparato alla finestra dell’edificio che ospita i secondi costituiscono chiari segnali di qualcosa che, secondo certa mentalità, non andava fatta e quindi è scattata la reazione del malavitosi nella consapevolezza di rimanere impuniti.

Purtroppo casi di intimidazione nel nostro territorio ne accadono moltissimi ma tanti non vengono denunciati per motivi diversi ma anche se venisero denunciati potrebbe accadere che gli Organi inquirenti sottovalutino la gravità di tali condotte delittuose che potrebbero determinare in prosieguo il compimento da parte degli stessi individuii di atti criminali molto più gravi in danno di persone e cose.

E’ bene quindi che le intimidazioni subite vengano tutte denunciate alle Forze dell’Ordine e che queste diano corso ad indagini approfondite senza risparmio di uomini e mezzi perché solo in questo modo è possibile combattere seriamente la delinquenza ed evitare l’imbarbirimento della società.
Quanto accaduto ai Vigili Urbani costituisce un’offesa a tutta la collettività Castelvetranese che ha il dovere di moblitarsi per evitare che in futuro si verifichino episodi simili.
Le scriventi Associazioni, invitando gli Organi inquirenti ad adottare i più opportuni provvedimenti per individuare ed assicurare alla giustizia i colpevoli nel più breve tempo possibile, faranno la loro parte organizzando incontri nelle scuole ed in altri luoghi di aggregazione per sensibilizzare i cittadini per una migliore convivenza sociale – Il responsabile delle Associazioni – avv. Giovanni Crimi”