ASCOLTA L'ARTICOLO

Una raccolta fondi per sostenere le spese necessarie per consentirgli l’intervento all’anca e al femore. È l’appello lanciato sulla piattaforma Gofundme.com da Leonardo Santo Ciulla, 53 anni, nato in Venezuela e oggi residente a Santa Ninfa. Ciulla è figlio di un santaninfese emigrato in Venezuela: è nato e cresciuto in America latina ma, a seguito della crisi economica e sociale che ha investito il Paese sulla costa settentrionale del Sud America, ha scelto di tornare nel paese d’origine del papà. Oggi abita nella casa di famiglia e può fare affidamento su una minima pensione di invalidità.

Nella sua vita Leonardo Santo Ciulla ha vissuto momenti difficili per la salute. All’età di 6 anni gli riscontrarono un tumore: l’intervento per asportargli una porzione di stomaco e, negli anni a seguire, gli fu diagnosticata una grave osteonecrosi della testa femorale sinistra con la risalita dell’anca e un accorciamento dell’arto sinistro. Tutto questo ha causato non poche difficoltà nelle semplici pratiche quotidiane di vita: ecco perché Leonardo deve essere sempre aiutato da qualcuno e può deambulare solo con l’appoggio bilaterale di stampelle o l’utilizzo di sedia a rotelle.

L’intervento è l’unica speranza per poter acquisire una maggiore autonomia rispetto allo stato attuale. «Dopo mesi di attesa è stato programmato per giovedì 15 dicembre l’intervento per l’inserimento di una protesi dell’anca e del femore che si svolgerà presso il Centro di cure ortopediche e traumatologiche di Messina», spiega Leonardo Santo Ciulla. Con la sola pensione di invalidità Leonardo non può affrontare tutte le spese necessarie per l’intervento. Da qui l’avvio della raccolta fondi e l’appello su Gofundme.com.

(clicca qui per fare la tua donazione)

AUTORE.