biblioteca castelvetrano

Il Sindaco della città di Castelvetrano, Avv. Felice Errante, ha voluto pubblicamente ringraziare il prof. Salvatore Costanza, insigne storico e saggista trapanese ma di origini castelvetranesi, che ha donato alla Biblioteca Comunale una serie di volumi che gli sono stati inviati, negli anni, dai vari Comitati dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, essendo stato il Presidente del Comitato Provinciale Trapanese del suddetto Istituto.

Questa donazione, che include decine di riviste specialistiche rare, sulla storia italiana contemporanea e molti saggi e volumi che riguardano sempre la stessa area tematica, conferma la centralità, anche dal punto di vista simbolico, della città di Castelvetrano nel dibattito culturale siciliano degli ultimi decenni, per rendere un omaggio alla sua città natale, ha deciso di donare alla Biblioteca i predetti volumi.

Il consulente per le attività culturali del Sindaco, prof. Vincenzo Corseri, spiega:

Nella sua lunga attività editoriale, che dura ormai da più di un cinquantennio, Costanza ha pubblicato diversi volumi sulla storia della Sicilia moderna e contemporanea. Al suo “La Patria è il mondo? Socialismo, emigrazione e nazionalità tra Italia e Australia” (1992) è stato assegnato, nel 1994, l”Howard R. Marraro Prize” della Society for Italian Historical Studies di New York. Ha ricevuto, inoltre, nel 2000, il Premio per la Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Di Costanza si deve ricordare anche la densa, e, per certi versi, fondamentale, monografia sugli anni della formazione del filosofo Giovanni Gentile, “Giovanni Gentile. Gli anni giovanili (1875-1898)”, pubblicata a Castelvetrano nel 2011.