polizia

Continua l’attività di controllo del territorio di Castelvetrano disposta dal Questore di Trapani Dott. Carmine Esposito.

La settimana scorsa la città di Castelvetrano è stata interessata da un esteso servizio di controllo del territorio, svolto anche con l’ausilio di personale della Questura di Trapani e del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo, che ha visto l’impiego di numerosi equipaggi presso il Centro Storico e le zone immediatamente limitrofe.

Nel corso del servizio sono stati controllati poco più di 80 tra soggetti e veicoli ed è stato effettuato il sequestro di un’autovettura sorpresa a circolare priva della obbligatoria copertura assicurativa.
Uno dei soggetti controllati, inoltre, è stato segnalato al Prefetto di Trapani ai sensi dell’art. 75 del Testo Unico sugli stupefacenti, quale assuntore, in quanto trovato in possesso di circa due grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, sottoposta a sequestro.

* * *

Sempre nei giorni scorsi, Personale dell’Ufficio Volanti del Commissariato interveniva presso questa Via E. Duse dove intercettava un’autovettura con a bordo due giovani, segnalati pochi minuti prima quali intenti ad asportare un cancello in ferro dalla recinzione di un’abitazione sita lungo la SS. 119. A bordo dell’auto veniva rinvenuto il suddetto cancello metallico, insieme ad un altro, unitamente ad un gruppo elettrogeno e a un Flex per il taglio del ferro.

I due, già noti per i numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, venivano dunque accompagnati in Ufficio per gli adempimenti di rito e successivamente deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per i reati di furto, ricettazione e, per il conducente dell’autovettura, guida senza patente, in quanto mai conseguita.

* * *

Nella serata di Venerdì scorso, infine, Personale in servizio di Volante, nel transitare lungo la Via Marinella, decideva di procedere al controllo di un’autovettura e, pertanto, intimava l’alt al conducente. Questi, anziché fermarsi, aumentava la velocità e si dirigeva verso il centro abitato. La Volante si metteva immediatamente all’inseguimento della suddetta auto; dopo qualche minuto e dopo aver percorso diverse vie cittadine alcune delle quali anche in senso vietato, il conducente riusciva a far perdere le proprie tracce approfittando della presenza sulla strada di altri veicoli.

Gli Agenti, effettuato il controllo della targa dell’autoveicolo attraverso la Sala Operativa, si recavano direttamente presso l’abitazione dell’intestatario del veicolo, trovandolo in casa, e gli contestavano diverse contravvenzioni al Codice della Strada, quali il non essersi fermato all’alt, l’eccesso di velocità nel centro abitato, la guida contromano, oltre a procedere al sequestro del veicolo in quanto privo di copertura assicurativa.

Il Dirigente Dott. Giovanni Modica
Commissariato di Pubblica Sicurezza di Castelvetrano