Dopo la segnalazione di acqua con schiuma e cattivi odori alla foce del fiume Modione, (in pieno parco archeologico di Selinunte), Legambiente Sicilia chiede al Comune di Castelvetrano e la Regione Siciliana di “accertare lo stato delle acque e di attivare azioni per individuare le cause di questo probabile inquinamento lungo il percorso del fiume nel territorio comunale di Castelvetrano”

“L’ecosistema fluviale – si legge nella nota Legambiente – è importante e significativo per l’habitat e la vegetazione, in particolare in questo tratto finale all’interno del parco archeologico anche per le implicazioni negative sul flusso turistico”. Legambiente chiede, altresì, quali azioni sono state e/o si intendono intraprendere per individuare e contrastare eventuali scarichi illeciti come quelli emersi all’interno della borgata di Marinella di Selinunte.

Fiume Modione

DCIM100MEDIADJI_0517.JPG