Essepiauto

ambulanzaShock a Castro, in Provincia di Lecce, dove Antonio Lazzari, un ingegnere di 44 anni, si è tolto la vita. Nella lettera d’addio dell’uomo, che lascia la moglie incinta, raccomanda la famiglia a Silvio Berlusconi.

Il progettista si è tolto la vita nella sua abitazione, impiccandosi ad una corda. A trovare il corpo senza vita è stata la sorella. La donna era stata chiamata dalla moglie dell’uomo, che rientrando a casa intorno aveva trovato la porta sbarrata e per rientrare aveva chiesto aiuto alla cognata.

Nulla a quanto pare lasciava presagire la tragedia, ma particolari singolari arrivano nel biglietto d’addio lasciato dall’uomo, che chiede perdono per il suo gesto e si preoccupa per il futuro della sua famiglia, chiedendo a Silvio Berlusconi di prendersene cura.

A quanto pare l’uomo era infatti politicamente vicino al presidente del Pdl cui negli ultimi istanti di vita si è sentito di raccomandare i propri cari.

fonte. leccesette.it