Momenti drammatici si sono vissuti ieri pomeriggio durante la partita di terza categoria tra la “Belice Sport” e la “Valle Jato” nel campo di San Cipirello. A pochi minuti dalla fine della gara, il campobellese Giovanni Pellicane, massaggiatore della società belicina, entrato in campo per soccorrere un giocatore infortunato, è stato colto da infarto ed è crollato al centro del rettangolo di gioco.

Tra gli spalti il sindaco San Cipirello, Vincenzo Geluso, che si è trasformato in soccorritore, forte di un brevetto per primo soccorso, ha praticato una manovra che ha salvato la vita dell’uomo in attesa dell’arrivo dei sanitari del 118. In supporto a Geluso anche l’attaccante della Belice Sport, Giuseppe Salvato, che ha praticato all’uomo la respirazione bocca-a-bocca.

“E’ stata un’esperienza formativa ma allo stesso tempo terribile – ha detto Geluso – Aveva il viso scuro, nonostante il massaggio il cuore non riprendeva a battere autonomamente”. Sul posto sono intervenute due ambulanze che hanno stabilizzato le condizioni di Pellicane che è stato successivamente trasportato al Policlinico di Palermo in elisoccorso dove si trova in terapia intensiva.

“Nulla si ottiene senza sacrificio e senza coraggio – ha commentato sui social il presidente della 3a categoria “Belice Sport”, Piero Zichichi – Un grande in bocca al lupo al nostro massaggiatore Giovanni Pellicane PER UNA PRONTA GUARIGIONE, VINCEREMO ANCHE PER TE