ASCOLTA L'ARTICOLO

Gli operatori l’hanno definito uno «scempio». E non hanno certo tutti i torti. Anche questa settimana appena trascorsa davanti l’ingresso della sacrestia della parrocchia Santa Lucia di Castelvetrano sono stati abbandonati a terra vestiti che i cittadini avrebbero voluto donare alla Caritas parrocchiale. «Ma questa non è solidarietà», dicono gli operatori della Caritas: c’è chi preferisce buttare i vestiti a terra piuttosto che aspettare il giorno previsto per il ritiro.

I vestiti sono stati abbandonati proprio l’entrata della comunità-alloggio “Il Gabbiano”: «Questo è ciò che devono spostare i bambini prima di entrare a casa loro?», s’interrogano gli operatori della comunità. Le foto che pubblichiamo parlano chiaro. Così, ancora una volta, gli operatori sono stati costretti a chiedere l’intervento della “Sager” per recuperare i vestiti e mandarli in piattaforma come rifiuto differenziato. «Il nostro grazie va agli operatori che subito sono intervenuti – spiegano i volontari della comunità-alloggio – che con immediatezza sono intervenuti subito dopo la nostra richiesta».

AUTORE.