lillo giambalvoNoi sottoscritti Consiglieri Comunali, dei partiti della coalizione che sostengono la giunta Errante: Ncd–Area Popolare, Udc-Area Popolare, Castelvetrano Futura, Psi e Sicilia Futura, in riferimento alla nota vicenda del forzoso reintegro del Consigliere Comunale Calogero Giambalvo, a seguito della revoca della sospensione disposta dal signor Prefetto di Trapani, quale diretta conseguenza della sentenza di assoluzione dalle accuse che lo hanno riguardato, vogliamo pubblicamente manifestare tutto il nostro sdegno e disappunto stante che la situazione arreca forte disagio all’intero consesso civico.

In più occasioni gli scriventi hanno già espresso tutta la propria contrarietà ad ogni forma di partecipazione dello stesso nella gestione amministrativa, a causa della gravità delle affermazioni che ebbe a proferire in sede di intercettazione e che sono emerse dalle indagini portate avanti dagli organi inquirenti. Le frasi pronunciate ed attribuite allo stesso turbano pesantemente le nostre coscienze e si appalesano incompatibili con il ruolo rivestito.

Il deprecabile ed arrogante atteggiamento del Giambalvo, pubblicamente ribadito nelle dichiarazioni rese agli organi di stampa, ha provocato in noi l’ennesima indignazione e ci ha indotto, con fermezza, ad invitarlo reiteratamente a rassegnare le immediate dimissioni.

La nostra posizione è stata chiaramente manifestata con altrettanta decisione con documenti che sono già agli atti del Consiglio Comunale, determinando di fatto l’isolamento del Giambalvo.

Nonostante ciò, la sua pervicacia nel rimanere tra gli scranni del massimo consesso civico è moralmente inaccettabile; pertanto a tutela dell’immagine della nostra città e di tutti i cittadini, e dei valori che a loro ci accomunano, ribadiamo la ferma ed incontestabile contrarietà per la condotta posta in essere dallo stesso.

Sulla base di quanto scritto, nel ribadire l’apprezzamento per il lavoro che il nostro Sindaco compie ogni giorno per la città, in forza del mandato conferitogli giorni addietro, e sulla base delle rassicurazioni acquisite dalle Istituzioni competenti, ci rimettiamo a qualsiasi decisione che lo stesso intenderà assumere a tutela della onorabilità della comunità amministrata.

Nel radicato convincimento che la mafia vada combattuta con la pratica quotidiana della più trasparente legalità, facciamo appello affinché, venga bandita qualsivoglia perniciosa strumentalizzazione utile soltanto alla ingiusta denigrazione del massimo consesso cittadino, liberamente e democraticamente eletto.

Castelvetrano 24/02/2016

I Consiglieri Comunali

Enrico Adamo
Vincenzo Agate
Piero Barresi
Giuseppe Berlino
Piero D’Angelo
Giuseppe Di Maio
Giusy Etiopia
Francesco Giannilivigni
Nicola Giurintano
Salvatore Ingrasciotta
Giacomo Saladino
Piero Sciacia
Maria Sillitto
Salvatore Vaccarino
Gaspare Varvaro