Essepiauto

È durato quasi due ore l’operazione d’urgenza in laparoscopia avvenuta in sala operatoria nell’ospedale di Castelvetrano per la giovane quindicenne, figlia di P.P., 45 anni, l’uomo di Cattolica Eraclea, stamattina alla guida del Mitsubishi Pajero che è finito sulla carreggiata opposta dell’autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo. La ragazza è quella che ha avuto le conseguenze più gravi dell’incidente: in sala operatoria è stata operata per le gravi ferite al fegato. Insieme al fratello, i due figli si trovavano nel sedile posteriore della vettura e, all’impatto col guard-rail, sono stati sbalzati fuori.

Sia la ragazza che il padre sono stati trasportati in ambulanza presso il pronto soccorso dell’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano, dove sono stati sottoposti alle cure dei medici del Pronto Soccorso guidato dal dottor Pippo Gianmarinaro. La ragazza è stata operata dai medici del reparto di Chirurgia, diretto da Aurelio Cangemi, e poi trasferita in elisoccorso presso l’ospedale “Villa Sofia” di Palermo, per le altre gravi fratture e ferite facciali. La prognosi rimane riservata. La moglie e l’altro figlio sono stati, invece, trasferiti a Palermo direttamente dal luogo dell’incidente, sull’A29, tra gli svincoli di Gallitello e la diramazione per Trapani.