Antonino Bivona, 42 anni, presunto autore dell’incendio ai danni dell’auto del sindaco di Gibellina, Salvatore Sutera, è stato scarcerato. Lo ha disposto il Tribunale del Riesame, annullando l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Sciacca, su ricorso dell’avvocato Giuseppe Accardo (collaborato dal collega Girolamo Restivo). Bivona venne arrestato il 19 maggio, al termine dell’attività investigativa condotta dai Carabinieri della locale stazione e della Compagnia di Castelvetrano.

Nell’ordinanza di custodia emessa dal Gip di Sciacca Alberto Davigo, il signor Bivona veniva ritenuto responsabile non solo del danneggiamento alle vetture del sindaco di Gibellina, ma anche di una tentata estorsione ai danni dello stesso primo cittadino, reo di non avergli concesso un alloggio popolare. «Siamo soddisfatti dell’esito del Tribunale della Libertà. Ovviamente attendiamo le motivazioni, che saranno rese tra 45 giorni, per fare ogni ulteriore valutazione, che allo stato sarebbe prematura», ha commentato l’avvocato Accardo.

Avv. Giuseppe Accardo