Sabato scorso era rimasto gravemente ustionato in un incendio che si era sviluppato in un terreno incolto dietro casa sua. Stamattina, al Centro ustioni dell’ospedale Civico di Palermo, è morto a causa di alcune complicanze sopraggiunte agli organi vitali. Non ce l’ha fatta Giuseppe Bono, 77 anni, ex dipendente comunale, vedovo e papà di due figli, Gaspare e Teresa, che sabato era finito tra le fiamme dell’incendio in un terreno vicino la sua casa di Tre Fontane, in via 160a est.

L’uomo avrebbe raggiunto il fondo incolto tramite una scala di legno e, avvicinandosi troppo alle fiamme, sarebbe stato raggiunto agli arti inferiori. Ad accorgersi della colonna di fumo che si sprigionava dal fuoco sono stati i vicini di casa che hanno subito avvertito i Vigili del Fuoco. Gli operatori del 118 hanno trovato l’uomo ancora in mezzo al terreno bruciato. Trasferito all’ospedale di Castelvetrano, i medici del Pronto soccorso, viste le gravi condizioni (ustioni di terzo grado in più parti del corpo), ne hanno disposto il trasferimento all’ospedale Civico di Palermo, dove oggi l’uomo è deceduto.

Foto di repertorio.