È doloso l’incendio che ieri sera ha distrutto a Castelvetrano, in contrada Bresciana, circa trecento contenitori in plastica, da duecento litri ciascuno, utilizzati per la salatura delle olive dall’oleificio Lisciandra-Peruzza.

Le fiamme hanno distrutto anche il tetto in eternit di un capannone e quello di altri due locali. Per domare il rogo i vigili del fuoco hanno impiegato un paio di ore. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri che hanno avviato indagini per risalire al movente e agli autori del gesto. Un anno fa l’azienda aveva subito un analogo attentato incendiario.