Nell’ambito del progetto “In Una Scuola di Legalità” patrocinato dal Consorzio Trapanese per la Legalità e lo Sviluppo, e coordinato dalla Associazione Teatro Libero di Castelvetrano, in partnership con i Liceicivici di Castelvetrano “Cipolla – Pantaleo – Gentile”, si svolgerà presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico di Castelvetrano, il 24 maggio, alle ore 11.00 la tavola rotonda conclusiva del percorso di approfondimento di Cittadinanza Attiva che ha visto protagonisti gli Studenti degli ultimi anni.

Il percorso di Cittadinanza Attiva, improntato agli articoli 4 e 10 della Costituzione, sui temi del “cittadino” e dello “straniero”, ha condotto gli studenti – guidati da Giacomo Bonagiuso – ad un approfondimento su temi fondamentali per il nostro tempo, alla luce dei quali comprendere meglio il concetto cardine di Legalità.

Adesso, nella Tavola Rotonda del 24 maggio, a spiegare le “declinazioni” empiriche della Legalità, facenti parte della vita di tutti i giorni, sarà il prof. Tardia dell’Università degli Studi di Palermo.

Il giurista trapanese proporrà agli studenti una relazione mirata, cercando di far percepire, anche alle giovani generazioni, i confinisottili e spesso nebbiosi dell’atteggiamento etico nei confronti dellesfide aperte dalla modernità, dalla tecnologia alla informazione.Poi sarà la volta di Giuseppe Antoci, da poco nominato presidenteonorario della Fondazione Caponnetto, già presidente del Parco deiNebrodi, ed autore, per Feltrinelli, del volume “La mafia dei pascoli”,una amara testimonianza sulle infiltrazioni del malaffare in ogni ambitoterritoriale della nostra regione.A concludere la tavola rotonda il cortometraggio “A mare si gioca?”realizzato dal videomaker Benito Frazzetta.

Un film che rimette alcentro della visione poetica la scomoda domanda sul rapporto trasicurezza e migrazione, e che aprirà a nuove riflessioni i contributi finalidegli studenti.La tavola rotonda sarà presieduta dalla Dirigente Tania Barresi emoderata da Giacomo Bonagiuso.