IMU Terreni agricoli

Domenica 7 Dicembre, presso le Scuderie del Castello Grifeo, si terrà una grossa manifestazione contro il decreto del ministero dell’Economia di concerto con i dicasteri delle Politiche Agricole e dell’Interno, che taglia ai comuni italiani non meno di 350 milioni di euro dal fondo di solidarietà per il 2014 attraverso le esenzioni sull’Imu per i terreni agricoli.

Chiunque possieda un terreno agricolo dovrà, entro il 16 dicembre, pagare l’Imu. Un grosso danno, per l’economia del territorio belicino, che subirà ulteriori tagli.

Un fatto molto grave – dichiara il coordinatore dei sindaci della Valle del Belice, Nicola Catania – soprattutto ancor più grave è il perverso meccanismo di introito delle previsioni di gettito, che lo Stato effettua in danno degli enti locali.

nicola catania-0298

Nicola Catania

Il Ministero, ha già autonomamente ridotto i trasferimenti degli Enti locali di un importo ritenuto pari al gettito presunto, calcolato secondo criteri poco oggettivi e certi. Per effetto di tale ingiusto ed iniquo meccanismo, per esempio il Comune di Partanna subirà un taglio di ulteriori ben 447.890,19 euro, il comune di Salemi di744.666,25 euro, il comune di Poggioreale di 143.952,62 euro. Ciò costringe gli enti ad applicare questo nuovo ed estenuante salasso per i cittadini, al fine di garantire gli equilibri di bilancio

E’ mia intenzione – conclude Catania – portare la problematica al tavolo tecnico, che si terrà a Roma il 09 dicembre, presso il Ministero delle Infrastrutture alla presenza del Ministro Lupi

Il coordinatore dei sindaci della Valle del Belice, Catania – eleverà, domenica, un grido di forte protesta, che intende coinvolgere tutte le forze politiche del territorio, affinchè i nostri parlamentari siciliani intervengano, al fine di ripristinare lo stato di agevolazione e salvaguardia per i nostri terreni agricoli.

Appuntamento, quindi, domenica 7 dicembre, alle ore 10,30 Presso le scuderie del Palazzo Grifeo di Partanna. Sono invitati a partecipare, i cittadini tutti, le attività produttive del settore agricolo, le organizzazioni sindacali del settore agricolo, i gruppi politici e quanti interessati alla problematica. Interverranno tutti i Sindaci del coordinamento dei Sindaci della Valle del Belice.