Un imprenditore di origini castelvetranesi ha donato 200 chili di pasta e 200 litri di latte alla Caritas parrocchiale dell’Unità pastorale “Chiesa madre-San Giovanni Battista”. La donazione è avvenuta proprio in questo periodo particolare in cui, nonostante siano numerose le richieste di aiuto da parte di persone bisognose, è difficile farvi fronte con le sole provviste del Banco Alimentare.

«Ringrazio l’imprenditore che vuole rimanere anonimo per questo gesto – ha detto don Giuseppe Undari – un gesto che, insieme a tanti altri, ci permette di non rimanere insensibili di fronte alle difficoltà di coloro che ci chiedono un aiuto».