ASCOLTA L'ARTICOLO

Si sono conclusi i primi 10 percorsi didattici del progetto PON per la scuola “Impariamo sul campo” (10.2.2A – FSEPON-SI-2021-435) che l’ ISTITUTO D’ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE “CIPOLLA – PANTALEO – GENTILE” ha svolto per la realizzazione di percorsi educativi volti al potenziamento delle competenze e per l’aggregazione e la socializzazione delle studentesse e degli studenti nell’emergenza covid-19, “apprendimento e socialità”.

Obiettivo del progetto è il miglioramento delle competenze chiave degli allievi e avviare azioni di integrazione e potenziamento delle aree disciplinari di base. Inoltre nell’anno Europeo della Gioventù 2022 si intendeva aprire una riflessione con i giovani sui temi più importanti in questa fase della nostra era: come affrontare il disagio psicologico effetto della pandemia, che ha costretto i giovani a casa e li ha privati delle esperienze sul campo alla scoperta del loro territorio e di sé stessi, quale futuro per loro e soprattutto quale futuro sostenibile, quale il ruolo dei giovani nella società contemporanea in questa area.

Seguendo percorsi specifici basati sui diversi aspetti, affrontando insieme alcune visite sul campo al Parco Archeologico di Selinunte e delle Cave di Cusa, alla Riserva Naturale dello Zingaro, al Museo delle Trame Mediterranee di Gibellina e al Cretto di Burri, oltre 250 giovani dei diversi indirizzi dell’ISS di Castelvetrano hanno avuto l’occasione per conoscere, scoprire e fare proprio patrimoni del loro territorio che fanno riflettere e capire meglio il contesto in cui vivono e un po’ anche sé stessi in una fase importante della loro vita.

Molti i complimenti ricevuti durante le visite all’esterno per l’attività con i giovani che in gran parte non conoscevano questi luoghi ambasciatori della nostra terra nel mondo. In ciò sono stati guidati e assistiti da 10 tutor interni della scuola e da 10 esperti esterni grazie alla collaborazione con La Rotta dei Fenici – Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa – che già a dicembre aveva ospitato insieme all’ ISS un importante evento del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in occasione del Semestre di Presidenza Italiano del Consiglio d’Europa e del 2022 Anno Europeo della Gioventù.

Durante l’evento finale i giovani hanno evidenziato di aver apprezzato la proposta, tanto che La Rotta dei Fenici ha aperto alla possibilità di ospitare eventuali giovani interessati per un periodo di attività operative a favore del patrimonio culturale e naturale del loro territorio in un momento difficile per l’economia locale a seguito dei disastri che si sono verificati. Ecco come la scuola svolge la sua funzione educativa ma anche sociale insieme alla comunità in cui opera e di cui forma i cittadini del domani. Puntare sui giovani significa guardare al futuro con speranza concreta e impegno responsabile. Seguono alcuni VIDEO realizzati da alcuni degli studenti che hanno partecipato al progetto.

AUTORE.