Era stato escluso dall’albo dei direttori sanitari dalla Regione Siciliana ma è stato ripescato dal Tar. E così il medico castelvetranese Alberto Firenze, ex presidente dell’Ersu, è di nuovo in lista per un prestigioso incarico nella sanità. E lo è anche Marzia Furnari, ex manager dell’Asp di Caltanissetta, esclusa dall’albo nazionale e da quelli regionali: dopo il suo ricorso straordinario al presidente della Regione, l’assessorato alla Salute ha deciso di riammetterla in autotutela riconoscendogli gli anni di esperienza in Seus.

Alberto Firenze, assistito dagli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, ha fatto ricorso e nell’ultima udienza ha richiamato la precedente ordinanza cautelare del Cga del 18 gennaio scorso che ha riammesso Giuseppe Modica De Mohac valutando validi gli anni in servizio nel cda della Fondazione Giglio di Cefalù ai fini della maturazione dei cinque anni di esperienza di dirigenza richiesti dal bando. Il Tar Sicilia ha accordato la sospensiva del provvedimento, imponendo all’assessorato di riammettere subito il candidato nell’elenco dei soggetti idonei alla nomina a direttore sanitario.