Il sindaco della città, dr. Gianni Pompeo, ha smentito categoricamente le notizie apparse sugli organi di stampa, che paventavano le sue dimissioni per competere alla prossime consultazioni elettorali.

Lo ha annunciato in occasione della conclusione delle manifestazioni carnascialesche castelvetranesi, poco prima della lettura del testamento di “Lu nannu e la nanna”, a precisa domanda del presentatore della serata, Vito D’Antoni, il sindaco della città, dr. Gianni Pompeo, ha voluto fare alcune precisazioni sulle notizie apparse in questi giorni sugli organi di stampa: “Vi ringrazio per la larga partecipazione a queste manifestazioni che denotano la grande affezione per questa tradizione, ma volevo dire che anch’io sono rimasto vittima di uno scherzo di carnevale – ha affermato il sindaco- in questi giorni gli organi di stampa hanno fatto a gara per candidarmi a tutte le competizioni elettorali ma io nonostante le tante sollecitazioni ho deciso di rimanere al mio posto per il grande rispetto che ho nei confronti dei miei cittadini- continua Pompeo- non nascondo che anche i massimi esponenti del mio partito avevano chiesto il mio impegno ma ho ritenuto giusto proseguire il mio incarico di sindaco. Meno di un anno fa- ha concluso il sindaco- ho ricevuto un consenso plebiscitario ed una grande dimostrazione d’affetto dalla città che amo profondamente e che mi ha onorato di rappresentarla in tutte le sedi istituzionali, quindi voglio rassicurare tutti coloro che hanno creduto in me, continuerò a fare il sindaco e mi batterò per portare avanti quei progetti di crescita per la nostra Castelvetrano, e sono sicuro che assieme concluderemo vittoriosamente queste battaglie.” Al termine di questo breve, ma sentito intervento, un lungo e commosso applauso ha salutato il primo cittadino che, ancora una volta, ha dimostrato di amare profondamente la “sua” Castelvetrano.