Dopo oltre 40 anni di servizio, di cui 20 passati ad amministrare gli uffici castelvetranesi, è andato in pensione il 64enne Alfredo Finotti. Laureato in giurisprudenza, dopo una lunga militanza nei comuni di Castelluccio e Rotonda, in provincia di Potenza, e Bracca e Brembilla in provincia di Bergamo, era tornato in Sicilia prestando servizio a Gibellina prima ed a Partanna poi, prima di approdare a Castelvetrano il 1 settembre 1987.

Sono stati quindi vent’anni intensi di attività con molte amministrazioni succedutesi nel tempo, compresi due commissari prefettizi, ed il delicato passaggio tra la vecchia e la nuova norma con l’elezione diretta del sindaco e tutte le novità che comportò questo delicato iter. “ Il tempo è inesorabile e così debbo farmi da parte con rammarico- afferma Finotti- ma senza alcun risentimento, vorrà dire che mi dedicherò alla mia famiglia ed alle altre responsabilità”.
Infatti fino al 2008 continuerà a svolgere il ruolo di commissario straordinario al comune di Poggioreale, in luogo del consiglio comunale, e di direttore del consorzio sviluppo e legalità fino al 2009.
Nel suo ultimo giorno di servizio il segretario è stato omaggiato di due targhe ricordo una da parte del consiglio comunale, consegnatagli dal presidente Francesco Lombardo, e da parte del sindaco e della Giunta, consegnatagli dal primo cittadino, Gianni Pompeo che lo ha ringraziato per il suo operato, augurandogli una serena pensione.

Nei prossimi giorni il sindaco comunicherà il nominativo del nuovo segretario comunale che sarà scelto sulla base delle decine di curriculum pervenuti.

(comunicato n°37 – Alessandro Quarrato)