Il pane nero di Castelvetrano sarà abbinato alla sasizza pasqualora di Piero Garifo, ma anche alle gelatine di limone e mandarino di Mariscò. Insomma, il pane nero sarà il protagonista indiscusso – domani dalle 14, alla sala Zuccari al Senato della Repubblica – dell’iniziativa “Agricultura” promossa dal senatore M5S Francesco Mollame. In mostra – e in degustazione – ci saranno le eccellenze della Valle del Belìce e della Piana Partinicese. Il pane nero di Castelvetrano sarà una di queste. E per l’occasione debutterà il nuovo logo dell’associazione neo costituita, che CastelvetranoSelinunte.it vi mostra qui in anteprima.

A Roma, infatti, la vetrina sarà tutta per l’associazione “Pane nero di Castelvetrano” che mette insieme cinque panificatori (Gullo, Rizzo, Termini, Barresi e Crimi) pronti a richiedere la Dop per il gustoso e originale pane impastato con la farina di Tumminìa: «Dobbiamo inoltrare il carteggio con la documentazione al Ministero dell’Agricoltura» ha detto Giovanna Termini. Il trait d’union col senatore Mollame (Segretario della Commissione Agricoltura in Senato) per l’iniziativa di domani, è stato il sindaco pentastellato Enzo Alfano che guiderà la delegazione a Roma. Tra gli interventi previsti c’è anche quello di Mario Indovina, consigliere nazionale Slow Food. Da qualche mese proprio per il pane nero di Castelvetrano è stato sospeso il Presidio Slow Food.