ASCOLTA L'ARTICOLO

Il Comune di Castelvetrano ha dato la disponibilità del Pala Puglisi per accogliere, nell’emergenza e in via temporanea, i migranti sfollati del campo bruciato dell’ex ‘Calcestruzzi Selinunte’ che vogliono dormire con i sacchi a pelo. È questo il dato che è emerso dal Tavolo tecnico in Prefettura a Trapani che si è concluso nel tardo pomeriggio di oggi. Era stato il Prefetto Filippina Cocuzza a convocare la riunione alle ore 12,30 di oggi.

Dopo una sosta pomeridiana – durante la quale è stato effettuato un sopralluogo tecnico all’ex concessionaria “Mo Car” di contrada Magaggiaro – la riunione è ripresa alle ore 16. Il Comitato di Castelvetrano della Croce Rossa Italiana ha distribuito ai migranti stasera i sacchi a pelo per dormire che, se vorranno, potranno raggiungere il Pala Puglisi e dormire sull’ex campo da gioco. Intanto la stessa Cri da domani inizierà a montare 3 tende pneumatiche e una tendostruttura presso l’ex oleificio “Fontane d’oro” di via Rosario a Campobello di Mazara.

In pochi giorni i volontari tireranno su le tende che dovrebbero ospitare circa 250 migranti. Intanto per i primi di ottobre è previsto l’arrivo della unità abitative fornite da parte della Regione Siciliana. Le unità dovrebbero essere montate presso l’ex concessionaria “Mo Car” (confiscata all’imprenditore defunto Andrea Moceri) dopo che l’Agenzia nazionale per i beni confiscati darà l’ok.

AUTORE.