Contrasto dell’offerta irregolare, promozione del gioco responsabile e blocco totale dell’accesso per gli under 18: sono questi i capisaldi alla base del crescente sviluppo del settore dell’azzardo online in Italia, comparto dall’enorme potenziale, ma attraversato anche da forti criticità.

Mercato dell’azzardo online: i numeri di un successo

Portali ed app dedicate a scommesse sportive, slot machine, tornei di poker, tavoli da blackjack e bingo vedono i flussi di utenti aumentare in maniera costante: nel 2017, stando ai dati riportarti dal Cnr e basati su rilevazioni IPSAD ed ESPAD, erano almeno 2,2 milioni gli italiani ad aver puntato almeno una volta via web. Il giro di affari del solo comparto online sfiorava gli 1,4 miliardi di euro, con un incremento, sull’anno precedente, pari al 34%.

Il mercato mobile, in particolare, nel 2017 cresceva del 50%, sull’onda del boom di applicazioni per tablet, smartphone e persino smartwatch grazie alle quali diventa possibile scommettere e divertirsi con tutti i tradizionali casinò game quando e dove si vuole, ma sempre in modo pratico e sicuro.

Il confronto con la restante parte dell’industria del gioco

L’azzardo in versione online rappresenta ancora solo una piccola quota della raccolta complessiva generata dall’industria del gioco (pari a ben 102 miliardi di euro nel 2017). Al netto di quanto restituito ai giocatori attraverso i premi, gli italiani lo scorso anno spendevano 20,5 miliardi di euro in Gratta&Vinci, Lotto, Superenalotto, scommesse e casinò game vari, con entrate per le casse dello stato pari a 10,3 miliardi di euro.

Questi numeri restituiscono un buon quadro generale di un settore tra i più vitali dell’economia nazionale. D’altra parte, come attestato dalla Camera di Commercio di Milano, in Italia le imprese coinvolte in maniera più o meno diretta dall’industria del gioco superano le 11mila e, di anno in anno, continuano ad aumentare. Forte anche l’impatto sull’occupazione naturalmente, con stime che indicano in quasi 300mila gli addetti coinvolti nel settore.

Il pesante bilancio delle dipendenze da azzardo

Ovviamente, esiste un risvolto della medaglia, che in questo caso è rappresentato dai due gravi fenomeni che orbitano attorno al mondo del gioco: quello dei gestori che operano al di fuori della legge (evadendo le tasse oppure proponendo intrattenimenti non regolamentari) e quello delle dipendenze dal gioco d’azzardo, piaga sociale sempre più diffusa.

I numeri della ludopatia in Italia dipingono una situazione senza dubbio allarmante: se nel 2007 i giocatori affetti da forme di dipendenza dal gioco nel Bel Paese erano stimati attorno ai 100.000, sempre stando ai dati riportati nello studio del Cnr oggi ammonterebbero a 400.000.

Numerose le iniziative poste in campo sia a livello locale che nazionale per arrestare l’epidemia di giocatori ludopatici. In particolare, si ricorda lo stop totale ad ogni forma di pubblicità per il gioco, entrato in vigore con l’approvazione del noto Decreto Dignità e, in parallelo, l’introduzione dell’obbligo di introduzione dei nuovi modelli di slot machine e videopoker con lettore di tessera sanitaria.

Sale scommessa e casinò online per il gioco legale e responsabile

Sul fronte dell’online, d’altra parte, sono molte le strategie a tutela degli utenti messe in campo dai gestori, in accordo con quanto stabilito all’interno delle Linee guida per la certificazione delle piattaforme di gioco indicate da ADM (l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli).

I portali che consentono di puntare sull’esito di match ed eventi sportivi oppure di tentare la sorte con uno dei tipici giochi da casinò autorizzati dall’ADM offrono numerose garanzie agli utenti, relative ai meccanismi stessi di gioco (rigorosamente basati su sistemi in grado di assicurarne la casualità e l’equità), ma anche alla protezione dei dati sensibili, come, ad esempio, quelli relativi alle informazioni di pagamento.

La ricchezza dei contenuti è un’altra delle caratteristiche chiave delle piattaforme di betting e gambling online, che sempre sono tenute a riportare in modo puntuale regolamenti e istruzioni di ciascuno degli intrattenimenti proposti, specificando anche i rispettivi valori di RTP (cioè di Return To Player, ovvero la percentuale della raccolta ridistribuita attraverso i premi) e fornendo ogni altra indicazione utile per un’esperienza di gioco sicura e consapevole.

Le caratteristiche dell’offerta di gioco via web

Innegabilmente, buona parte del successo di siti e app dedicati al gioco d’azzardo legale trova spiegazione nella qualità e nella ricchezza dell’offerta che, ormai, copre eventi sportivi e giochi di ogni tipologia.

Basta un’occhiata ai cataloghi delle slot online: pur nella sua semplicità, nella versione online il gioco viene declinato in centinaia di varietà diverse che differiscono per tema, stile e impatto grafico, ma anche per caratteristiche relative a funzionalità speciali presenti, possibilità di accedere a jackpot progressivi, volatilità (cioè frequenza ed entità dei premi), nonché per numero di linee di vincita (cioè le linee lungo le quali la comparsa di simboli identici genera una vincita, variabili addirittura da 1 a 10.000).

Il web, di fatto, offre a sale scommessa e casinò online la possibilità di fornire un catalogo virtualmente infinito e di rinnovare di giorno in giorno gli intrattenimenti proposti aggiungendone sempre di nuovi.

Il contrasto del gioco irregolare

Il mercato del gioco online cresce anche grazie alla repressione dell’offerta irregolare: l’ADM, in collaborazione con le forze dell’ordine, si occupa di provvedere all’oscuramento di tutti i siti non autorizzati, sia nell’ottica di tutelare gli utenti che di arrestare l’espansione dei gestori clandestini e i fenomeni di evasione fiscale associati.

Il divieto di accesso per gli under 18

I portali dedicati al gioco online hanno raggiunto brillanti risultati anche in relazione alla prevenzione dell’accesso all’azzardo da parte dei minori. Scommesse e giochi con puntate in denaro reale sono riservati ai soli utenti in possesso di un conto gioco attivo: la procedura per l’apertura del suddetto conto prevede sempre la verifica dell’identità e della data di nascita del nuovo utente registrato; così, è l’operatore stesso ad escludere dalla sua piattaforma i giocatori che non assolvono l’obbligo di dimostrare la propria identità o che risultano essere minorenni.

Gli altri strumenti di prevenzione

Al fine di promuovere un approccio responsabile al gioco e di evitare i danni che possono derivare da una gestione sconsiderata delle proprie finanze, gli operatori online impongono a ciascun nuovo utente di scegliere un proprio tetto di spesa massimo. Questo sistema di autolimitazione rende impossibile spendere in scommesse o giocate più di quanto inizialmente stabilito, offrendo così un’importante garanzia ai soggetti a rischio perché inclini ad un approccio poco razionale al gioco.

Va anche ricordato che lo strumento del conto gioco permette di estromettere del tutto un giocatore dal circuito dell’azzardo online, attraverso la cosiddetta autoesclusione. Inviando richiesta al proprio gestore, è possibile sospendere o bloccare del tutto il proprio conto gioco, così da impossibilitare l’accesso alle giocate. Con l’integrazione dell’Anagrafe Centralizzata dei Conti Gioco e del Registro Unico delle Autoesclusioni, una singola richiesta ha come effetto il blocco di tutti i conti gioco a sé intestati, nonché quello della possibilità di aprirne di nuovi.

Conclusioni

L’attenzione alle esigenze e, soprattutto, alla salute dei giocatori ha pagato in modo considerevole nel caso del comparto dell’azzardo online, producendo, in parallelo, un incremento delle tutele a favore degli utenti e un successo sempre maggiore in termini di raccolta e fatturato, dimostrando come anche nel caso di questa controversa industria possa esistere una strada etica. Tra gli esempi già messi in atto, c’è quello del manifesto del Codice etico di autoregolamentazione sul gioco d’azzardo della Regione Lombardia.

Si ricorda che il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica