Lunedì 31 agosto (ore 18,30), presso il chiostro dell’ex Convento delle Benedettine di Partanna, quarto appuntamento con “Letture nel Chiostro”, rassegna letteraria promossa dal Comune di Partanna. Lunedì sarà ospite Simona Lo Iacono, autrice di “L’albatro”, romanzo scritto ripercorrendo la vita del Principe Giuseppe Tomasi di Lampedusa, e vincitore del Premio Città di Erice 2020. È alla sesta ristampa ed è in via di traduzione in tedesco, olandese, ceco, spagnolo, catalano.

Facendo propria l’idea che il destino di ogni adulto vada cercato nei suoi sogni di bambino, Simona Lo Iacono tratteggia il ritratto di una delle più importanti figure della letteratura italiana, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, scrittore dalla complessa personalità e autore del celeberrimo «Il Gattopardo». Magistrato di professione, Simona Lo Iacono è una delle più valide esponenti della letteratura contemporanea al femminile. La sua scrittura incanta con uno stile elegante e che sa cogliere i particolari.

Nel 2006 è stata finalista del Premio Strega con Le streghe di Lenzavacche, stesso romanzo con il quale ha vinto il Premio Chianti. Inoltre è stata vincitrice del Premio Vittorini Opera prima con Tu non dici parole e del Premio Martoglio con Effatà, che sarà ripubblicato da Neri Pozza a fine anno. Al momento è impegnata nella scrittura di un nuovo romanzo. Modera l’incontro Enza Adriana Russo. L’attore Giorgio Magnato leggerà alcuni passi del libro; accompagnamento musicale a cura del maestro Franco Giacomarro.