Il M5S a Castelvetrano scricchiola e perde pezzi. Ad abbandonare il gruppo pentastellato sono stati i consiglieri Ignazio Maltese, Rossana Ditta e Giuseppa Coppola che, in una nota inviata al Presidente del consiglio comunale Patrick Cirrincione, annunciato la fuoriuscita dal M5S e la costituzione del gruppo misto. Le ragioni dell’abbandono sono legate al «venir meno della condivisione di un percorso politico» spiega la Ditta. «Mancava il dialogo e capitava pure che alcune scelte politiche le venivamo a sapere dai giornali», ha ribadito la Ditta.

Di fondo, però, c’è altro. E cioè l’estromissione da alcune Commissioni consiliari della Ditta e di Maltese, subito sostituiti come proposta dal capogruppo pentastellato Antonino Manuzza, con l’avallo del Presidente del consiglio, Patrick Cirrincione. Nella IV Commissione proprio il Manuzza ha sostituito con sé stesso il Maltese, nella VI la Ditta (che era Presidente). E poi, invece, nella III commissione sia Ditta che Maltese sono stati sostituiti da Gaetano Caldarera e Angela Mandina. Evidentemente questo è piaciuto poco ai due consiglieri messi fuori, ai quali si è accodata anche Giuseppa Coppola.