lo-sciuto-erranteNella veste di cittadini e di persone impegnate in politica, abbiamo assistito e seguito con interesse le vicende che hanno portato alla recente riformulazione della Giunta Comunale. Se fossimo cittadini ingenui, potremmo berci la versione dei fatti che ci viene propinata dai vari protagonisti. Invece, da cittadini svegli e attenti, non ci caschiamo.

Ancora una volta assistiamo ai classici giochi della politica, che non riesce proprio a cambiare i suoi riti, il suo linguaggio, i suoi vizi. Eppure il gravissimo momento generale attuale lo imporrebbe. E’ una questione di DNA: quello che erediti non riesci a cambiarlo.

La storiella dell’azzeramento della vecchia Giunta indipendentemente dal romantico colpo di fulmine tra l’on. Lo Sciuto e il sindaco Errante, benedetto nella comune fede nuovocentrodestriana, in città non convince neanche i polli. Figurarsi se convince noi. D’altronde, è lo stesso Sindaco che ammette come stanno le cose, nel suo primo comunicato, quando per una svista confessa che l’azzeramento è dovuto “al mutato quadro politico” aprendo a “tutti coloro che hanno a cuore le sorti della citta” e quindi anche ai cosiddetti “Losciutiani”.

Il PD, con la sua analisi del comportamento del dott. Stuppia, conferma e fa la figura del partito che imbarca chiunque, compresi i voltagabbana e gli opportunisti.

Ma a noi del Movimento 5 Stelle tutto questo interessa poco. Noi ci immedesimiamo e interpretiamo i legittimi sentimenti del cittadino di Castelvetrano. Noi ci chiediamo: in tutto questo, la città, cosa ci guadagna? Gli assessori vecchi non andavano bene?

Noi saremmo d’accordo, visto che alcuni di essi erano stati chiamati in causa da nostre proposte per la città e poi criticati per la loro inerzia. Ma se è così, se anche a giudizio del Sindaco non andavano bene, perché egli per ben tre anni ha consentito loro di fare danni? Andavano, invece, bene? E allora perché sostituirli? Se andavano bene andavano lasciati al loro posto, questo era l’interesse della città.

Di conseguenza, comunque la si guardi, l’interesse della città è stato mortificato, come al solito. I cittadini, nella mente dei politici locali, contano meno di zero. I partiti (e i movimentini vari al seguito) agiscono come al solito, roba vecchia, roba che ci ha portato allo sfascio, roba che non appartiene al Movimento 5 Stelle.

In ogni caso formuliamo ai nuovi assessori i nostri auguri di un proficuo lavoro.
Gentili assessori, lavorate con impegno, trasparenza e competenza!

Sono auguri sinceri, credeteci, perché così deve essere, se veramente si ha a cuore il futuro della nostra comunità. Un buon inizio sarebbe, da parte vostra, la messa in pratica delle proposte per la città che noi avanzammo in passato…

Movimento 5 Stelle
Meetup Castelvetrano Selinunte
Portavoce Paolo Scaglione