Da ben 57 anni il Liceo Classico di Castelvetrano, come tante altre scuole, gode del prezioso apporto del suo comitato studentesco, formato da ragazzi dell’ultimo anno.

L’impegno che puntualmente essi si pongono è quello di rinnovare una delle più belle tradizioni che ormai da decenni fa parte della storia della nostra scuola: la Rivista. Si tratta di un momento di autentico divertimento, ma soprattutto occasione di collaborazione e di crescita, attraverso cui i giovanissimi si mettono in gioco e si cimentano nel ruolo di attori, ballerini e cantanti.

Anche noi quest’anno avevamo iniziato a lavorare, con molto anticipo, ad alcune di quelle iniziative che si sarebbero poi concluse con la realizzazione della tanto agognata Rivista. Per questo spesso è sembrato che volessimo andare oltre il nostro consueto compito, spendendoci per la città con molte iniziative e assumendoci degli impegni non di poco conto. Sono sempre state occasioni con le quali ci promettevamo di essere utili e di spenderci per il bene della comunità, ma purtroppo gli ostacoli sono stati davvero tanti, forse troppi, per ragazzi della nostra età.

Il problema principale è stato quello di trovare il locale adatto alla realizzazione della manifestazione, poiché il magnifico teatro comunale di cui disponiamo si trova ancora chiuso. Avevamo così trovato forte sostegno da parte del responsabile del Cine-teatro Olimpia di Campobello di Mazara, il quale si era messo a disposizione affinché potessimo usufruire proprio di quella sede, qualora però fosse stata inaugurata.

Quando pensavamo che tutto stesse andando per il meglio, e quindi eravamo sul punto di dar conferma ufficiale delle date in cui si sarebbe andati in scena, il Covid-19 ci ha letteralmente spiazzati.

Come è noto infatti, le disposizioni ministeriali ad oggi vigenti, impediscono qualunque forma di aggregazione nei locali pubblici, in special modo nei teatri e pertanto, a malincuore, ma comprensibilmente, riteniamo che per quest’anno la nostra amatissima Rivista non potrà essere realizzata. L’amarezza è tanta, sicuramente, ma siamo anche consapevoli e fieri di tutto quello che abbiamo costruito insieme, nonostante il tempo e le energie spese, perché tutto questo ci ha comunque fatto crescere.

Vogliamo ringraziare la nostra equipe, formata dal direttore artistico Giuseppe Dottali, dal regista Federico Piccione e dalla coreografa Sara Conte, per aver contribuito alla costruzione di questo nostro progetto e per averci guidato sempre, senza mai lasciarci soli.

Un particolare ringraziamento rivolgiamo alla nostra Dirigente scolastica, la Prof.ssa Tania Barresi e a tutti gli altri dirigenti delle scuole locali, che assieme ai ragazzi dei vari comitati, ci hanno sostenuto, mostrandosi sempre pronti alla collaborazione.
Infine vogliamo ringraziare il nostro splendido cast di ragazzi con i quali siamo riusciti a generare complicità e armonia.

Vorremmo altresì comunicare a tutti i lettori la decisione unanime, presa dal nostro cast e dall’equipe, di donare una somma di denaro a coloro i quali, in questo momento di disagio, si trovano in prima linea ad affrontare ben più gravi situazioni.

È giunto il momento di lasciar posto al nuovo comitato del Liceo Classico, con la nutrita speranza che entro l’anno prossimo possa riuscire a proseguire, senza alcuna difficoltà, questa sentita tradizione e a portare sempre in alto il nome del nostro liceo.