Comandante ALFA Cuore di rondine

Nel corso degli anni, il Liceo Classico “Pantaleo” di Castelvetrano si è distinto per aver ospitato eventi culturali di grande rilevanza nazionale ma quello in programma il prossimo martedì 22 settembre, consentiteci di dirlo, è unico e molto raro.

Per la presentazione, infatti, del libro “CUORE DI RONDINE”, organizzata dal Centro Culturale Polivalente iArt, sarà presente anche l’autore, il Comandante Alfa, tra i fondatori del GIS (Gruppo Interventi Speciali) dell’Arma dei Carabinieri. Si tratta di reparto di forze speciali tra i più qualificati al mondo la cui selezione è molto rigida. Si presume infatti che la componente operativa sia composta da appena un centinaio di unità.

A rendere ancora più interessante l’evento di martedì il fatto che il Comandante Alfa, del quale per ovvi motivi non è possibile rivelare la reale identità, sia originario proprio di Castelvetrano. Il racconto copre il periodo dalla nascita del GIS nel 1977 al 2004, anno in cui il Comandante Alfa, di stanza in Iraq ad addestrare la polizia irachena, si guarda indietro e inizia il suo racconto.

cuore di rondineL’esordio pubblico dei GIS avvenne a Trani nel 1980. Nel carcere scoppiò una rivolta capeggiata da terroristi. Sull’edificio cominciarono a volteggiare elicotteri dai quali si calarono velocemente uomini mascherati. Ripresero il controllo della prigione in pochi minuti, nonostante i tanti cancelli saldati dai rivoltosi per ostacolare un intervento dall’esterno.

Il titolo del testo “Cuore di rondine” viene da un episodio dell’infanzia del Comandante Alfa a Castelvetrano. Da piccolo infatti, aveva costruito una baracca su un albero perché il nonno gli raccontava che un uomo per dimostrare il proprio coraggio doveva uccidere una rondine in volo e mangiarne il cuore. Il ragazzo con i suoi “proiettili” attendeva per ore il passaggio della rondine sulla baracca.

Quando la rondine si fermò davanti a lui e la pietra era “in canna”, il ragazzo prese la mira, la rondine non si muoveva quasi a sfidarlo, tirò il colpo ma la rondine fu solo spostata dal colpo d’aria. Il piccolo uccellino con la sua leggerezza aveva vinto. Probabilmente fu in quel momento che il ragazzo capì che il vero coraggio si dimostrava nel sapersi spostare se arriva un colpo!

Il Comandante Alfa, ancora operativo, è il luogotenente che provvede all’addestramento in sede nazionale dei corpi speciali GIS.Per meglio intendere il lavoro di quest’uomo, vi invitiamo a vedere questo video:

Apre i lavori, il dirigente scolastico del Liceo, Tania Barresi. Introduce Giacomo Bonagiuso dell’Università di Lecce e modera il giornalista Filippo Siragusa del Giornale di Sicilia.

Aula Magna del Liceo Classico ”Pantaleo” di Castelvetrano
22 settembre 2015 , ore 11.00