Si conclude in bellezza la stagione degli spettacoli estivi nel parco archeologico di Selinunte, che quest’anno ė ritornato ad essere la cornice più esemplificativa e caratteristica per gli spettacoli del nostro territorio, esaltandone il valore artistico e aggiungendo uno splendido scenario a tutti gli eventi che hanno avuto il tempio di Hera come sfondo.

Lunedì 31 agosto si chiuderà in bellezza, dunque, con un trio di soprani che interpreteranno con arrangiamenti inediti e, appunto appassionanti, brani tra i più celebri del repertorio lirico e della musica pop italiana e internazionale. Tre belle donne che coniugheranno la propria bellezza, bravura, eleganza, raffinatezza, con una scenografia naturale ed autentica, traducendo la serata in magia.
Questo trio, nato nel 2002, ha calcato i più grandi teatri del mondo, in Italia, in Europa, Stati Uniti, Messico, Cina, Korea, Sud Africa, Singapore, Emirati Arabi, Egitto e ha condiviso i più famosi palcoscenici con artisti di fama internazionale.

Appassionante-Selinunte

La serata è organizzata dall’associazione Palma Vitae di Castelvetrano in collaborazione con l’associazione Il Canto del Marrobbio. I biglietti si potranno acquistare direttamente all’entrata o nei punti vendita a Mazara del Vallo e Castelvetrano ( per informazioni tel.348 2845821; 392 9309201).

Una parte dell’incasso andrà a sostegno di un progetto sociale di Palma Vitae, “Famiglie Rosa”, la costituzione di una rete di famiglie solidali a sostegno delle donne in difficoltà, nel delicato momento di transizione che intercorre nella scelta, a volte difficile, di cercare una alternativa ad uno stile di vita aberrante o ai limiti della dignità.

Il progetto Famiglie Rosa nasce dall’ ascolto di un bisogno sociale e dalla volontà di dare una risposta concreta territoriale”, affermano la dott.ssa Giusy Agueli e dott.ssa Marilena Campagna, socie fondatrici di Palma Vitae e ideatrici del progetto,” creando una soluzione alla mancanza di centri di prima accoglienza per le donne in difficoltà. Si sta cercando di formare una rete di famiglie solidali che, nell’emergenza, si pongano in posizione di aiuto concreto alle donne attivandosi con tutto ciò che potrebbe essere utile come prima necessità, da un luogo temporaneo a generi di prima assistenza, in attesa che il problema sia preso in carico e gestito. Il progetto è in fase di definizione, con la costituzione di un comitato tecnico-scientifico per affinare meglio le procedure a garanzia e tutela di tutti i soggetti coinvolti

Una serata al femminile, dove si parlerà di donne, si assisterà alla bravura di tre donne, ma che coinvolgerà tutti i presenti in un’atmosfera dove la bellezza rappresentata da più elementi sarà protagonista assoluta e catalizzatore di tutti i sensi.